Google Trovaci su Google+

BACCAMBARUS - tracks

no now /
unbeliever
the words until not there..
nylon
high
miscellaneous
zar..
danger - o
hi.y.g.
music web tv RADIOSTARTV
radiostartv on facebook
radiostartv on twitter
radiostartv on googleplus
radiostartv youtube
your page
your fanclub page
info account

close
loading ...
BACCAMBARUS

BACCAMBARUS

send message
tracklist

categories

▶ News
▶ Video
▶ Wall
▶ Community
▶ Ondemand
▶ Webtv
▶ Emerging Music
friends (5) see all add friend
lukavanisi
lukavanisi
Joe Dibrutto
joe dibrutto
videodemo
videodemo
missteryke
missteryke
more networks:

info

Ciao a tutti..

mi chiamo Baccambàrus [Beck 'em bèras..]

Baccambàrus [Beck ‘em bèras..] è un personaggio nato da una idea musicale sorta durante la elaborazione di una serie di pezzi strumentali volti a valutare le ultime potenzialità dei macchinari elettrici moderni, co ...

Ciao a tutti..

mi chiamo Baccambàrus [Beck 'em bèras..]

Baccambàrus [Beck ‘em bèras..] è un personaggio nato da una idea musicale sorta durante la elaborazione di una serie di pezzi strumentali volti a valutare le ultime potenzialità dei macchinari elettrici moderni, compiuta qualche anno fa dal sottoscritto, per vedere lo stato e il grado di fattibilità di un certo tipo di progetti legati all’industria musicale
[Baccambàrus – 1:16 min – Escape from Rhythm(2.20)]. Infatti, anche se in possesso di complete e/o progressive capacità artistiche, sorgeva sempre per un compositore il problema della ricerca di metodi per la costruzione e la sintesi di arrangiamenti complessi abbinati ad una certa flessibilità nei costi di produzione; sovente capitava di dover spendere esorbitanti cifre e raggiungere in ogni caso risultati diversi da quelli immaginati nonostante fatica, impegno e determinazione di più persone coinvolte. Qualche anno fa, [intorno al 2002..] iniziavano a partire tutta una serie di operazioni di marketing volte a promuovere nuove tecnologie legate all’industria musicale che agli occhi del sottoscritto non passavano inosservate tanto da cominciare a sperimentare in maniera più continuativa le nuove formule lanciate dal mercato che combinavano prodotti fisici quali macchinari hardware [le c.d. D.A.W. – Digital Audio Workstations] e diversi software per la registrazione, l’arrangiamento, il campionamento, etc.. Queste nuove possibilità permettevano finalmente a “privati” di poter interagire in un settore prima precluso in cui dominavano soltanto compagnie che potevano permettersi di reclutare squadroni di musicisti e montare complessi apparati logistici legati alla PRODUZIONE di musica. Gli ostacoli di produzione prima presenti venivano quindi in questi casi abbattuti da nuove apparecchiature tecnologiche dando ad un privato, così, il lusso di poter assaporare irreversibilmente le problematiche legate alla POST – PRODUZIONE di musica. Ecco che nasceva nel sottoscritto allora l’idea di creare un personaggio musicale, slegato dalle dinamiche di costruzione classica stabilite da grandi investitori e che potesse difendersi con successo nel settore della musica odierna assecondando le nuove abitudini ingenerate da un nuovo mezzo di comunicazione quale INTERNET. Progressiva e di pari passo andavano, infatti, l’evoluzione nella produzione di contenuti e la smaterializzazione degli stessi in un mondo comunicativo dominato dalla digitalizzazione. Inevitabile quindi appariva dover ridiscutere le formule di commercio classiche per poter ri – dare ad un ENTE una sua ragion d’essere diversa dalla sua semplice conoscenza[quale una ragione commerciale, una ragione di business]. Il caso di specie [BACCAMBARUS] veniva lanciato dal sottoscritto – IN INTERNET – circa un paio di anni abbondanti fa. Nello stadio attuale, egli [BACCAMBARUS] è essenzialmente presente in maniera “inerte” nel mondo di INTERNET (l’autore, per adesso, ha avuto più che altro tempo ed ha dedicato del tempo per incrementarne i contenuti); BACCAMBARUS esiste in quanto esistono i suoi contenuti digitali in diaspora nel web; BACCAMBARUS non ha ancora una sua STORIA, un suo profilo chiaro; BACCAMBARUS è personaggio della rete spuntato come un fungo; BACCAMBARUS è ancora un ENTE che ha una sua ragion d’essere non diversa dalla sua semplice conoscenza (ragione d’essere tutto sommato ancora bassa, anche se il suo livello di esistenza è sicuramente cresciuto rispetto a qualche anno fa). Nasceva nell’autore [ovvero nel sottoscritto], pertanto, avendo finalmente un po’ di contenuti a disposizione, l’esigenza di iniziare a pensare anche alla POST – PRODUZIONE di BACCAMBARUS, al modus operandi da adottare per lanciarlo e dargli una ragione d’essere diversa dalla sua semplice conoscenza che, da un lato, non prendesse sotto gamba le regole insorte (selvaggiamente) nel mondo digitale sottovalutandole con superbia mentale, dall’altro, che facesse suoi i paradossi della circolazione dei contenuti che il web continuava a stravolgere, tenendo d’occhio quindi un fenomeno quale l’INDIE [contenuti indipendenti] in tutti i settori dello scibile umano, decidendo magari – strategicamente – di FARNE PARTE. [es.: l’INDIE Music]. Infatti, i nuovi Heros che emergevano nella opinione di massa di internet sembravano davvero chiari: gli Indie Heros, personaggi che – in un modo o nell’altro – grazie alla rete e fuori dalle logiche imposte dai consolidati mass media, riuscivano a costruirsi una dignitosa ragion d’essere non diversa dalla semplice conoscenza. Di conseguenza, emergeva nel sottoscritto il dilemma di come dipingere il proprio personaggio una volta accumulati un BEL PO’ DI CONTENUTI. In altre parole, se scegliere la strada del: 1°) BACCAMBARUS, quale personaggio dalla lunga e costruita a tavolino GAVETTA ARTISTICA con una lunga sfilza di esperienze e collaborazioni, etc..; 2°) BACCAMBARUS, quale personaggio dalla normalissima vita quotidiana, compositore con voglia di fare, dalle disinteressate ambizioni artistiche (insomma, nel tempo pieno fa altro) che, paradossalmente, catturando l’attenzione di una sempre più vasta schiera di utenti, prendeva piede nell’immaginario collettivo quale artista indipendente, diventando così un vero e proprio Hero della Cultura INDIE. Era in altre parole fondamentale non sottovalutare, secondo il sottoscritto, il BACK GROUND da dare a BACCAMBARUS per incrementarne il fascino, per dargli quel sapore magari simpatico e poco costruito che in un mondo come INTERNET avrebbe potuto avere il suo successo. Inoltre, ridefinire il concetto di trasferimento, di dazione, di distribuzione si presentava necessario (per non farsi del male da soli), in uno SPAZIO nuovo come INTERNET in cui il concetto protagonista non poteva che essere il concetto dell’UBIQUITA’. Capisaldi dell’economia classica, infatti, non stavano più in piedi in uno spazio operativo quale il web: senza bisogno di dare qualcosa in cambio (eccetto che pagare un abbonamento mensile per rimanere connesso in rete), ma semplicemente NAVIGANDO, un surfer di internet trovava tutto quello che voleva subito (era saltata la disponibilità, il possesso controllato di determinati enti). Di conseguenza, bisognava porsi nuovi interrogativi sul come fare business con una specifica categoria di enti quali i CONTENUTI MUSICALI, in una situazione spaziale anomala in cui non c’era controllo sulla materia che potesse non essere cancellato dalla UBIQUITA’: mai si era vista una materializzazione vera e propria del concetto di UBIQUITA’ in passato, tanto è vero che la parola UBIQUITA’ veniva solo pensata in termini religiosi. In ogni caso, in questo nuovo SPAZIO, con i contenuti musicali non si poteva evitare di fare i conti con la UBIQUITA’: la musica è “etere”, ente impalpabile per eccellenza, in passato si trovava l’escamotage per dare una INCARNAZIONE alla musica: la musica si incarnava in un solco (quale quello nei dischi in vinile), unica traslazione nel mondo reale della musica efficace fino ad oggi al punto da dare ad essa proprietà fisiche [ALTEZZA – LARGHEZZA – PROFONDITA’ , un disco si ascoltava fino a consumarlo, fino a consumare il solco, una volta consumato il disco ne compravi un altro). Oggi è ancora presente la parola traccia in musica, vecchio refuso dei tempi in cui un disco veniva inciso e la musica lasciava la sua traccia, ma al termine oggi non si può dare il peso di una volta. Nelle regole classiche della economia sempre risultava necessario che gli oggetti – per essere venduti – possedessero il requisito della TANGIBILITA’ e questo perché solo ci PEZZI FINITI (cioè con PEZZI INDUSTRIALI in senso stretto) si poteva pensare di instaurare a tavolino un discorso serio di business; per “consolidato” principio si paga infatti la FINITEZZA e non la INFINITEZZA. In altre parole, enti suscettibili di acquisire un PREZZO – da sempre – sono gli enti che si esauriscono e da qui lo stereotipo : si pagano SOLO gli enti che si esauriscono, quindi gli enti che non si esauriscono sono GRATIS. Di conseguenza, era doveroso ridiscutere da capo a piedi le premesse filosofiche della economia classica (rompere stereotipi pesanti da annullare, quale ENTE INFINITO = GRATIS)soprattutto per un ente così impalpabile come la MUSICA presente in uno spazio così ubiquo come INTERNET. Insomma, si era passati dalla padella alla brace; un ente che tempo addietro si riusciva a rendere finito ritornava nella sua completa infinitezza grazie ai progressi della DIGITALIZZAZIONE. Inoltre, non solo l’ente musica ritornava nella sua più piena immaterialità, ma iniziava a girare senza alcun controllo in uno spazio senza confini. Non si poteva, pertanto, giocare come in passato con uno STATO NECESSARIO di controparte (controparte si può impossessare in ogni caso del mio ente se lo vuole anche se io non voglio perché il mio ente non è finito è infinito; il desiderio si può esaudire senza che controparte debba fare i conti con la mia volontà, non è necessario l’incontro delle volontà, non è necessario il compromesso in quanto contro parte non deve fare più i conti prima ancora che con la mia volontà, con la finitezza), ma occorreva escogitarsi da capo e tentare di far leva su altri meccanismi mentali (es.: è vero che puoi non pagarmi, ma è anche vero che se simpatizzi per me e continui a fruire del mio materiale gratuitamente, non ti posso far divertire se devo spendere il mio tempo per fare altro che mi faccia guadagnare dei soldi per vivere – ‘Secondo te quanto vale la mia musica?’). Per questi motivi, al sottoscritto, sembrava opportuno definire un personaggio che non assumesse i caratteri del POMPATO da chi aveva soldi da spendere per investire (e che solo per questo diventava qualcuno/qualcosa come al solito), così come del figlio d’Arte, del genio pieno di gavette, di piani e di pianificazioni (insomma ingenerare l’impressione di uno che, cono o senza il consenso di qualcun altro, riesce a fare quello che vuole, al quale per fatti concludenti non interessa se io sono o meno un suo FAN. In altre parole, io FAN sono una nullità, conto nulla perché BACCAMBARUS riesce a fare lo stesso quello che vuole evidentemente perché se lo può permettere in qualche maniera, può vivere di musica e booom senza che io determini il suo destino..), ma un personaggio, di volta in volta dal destino manipolabile dai suoi sostenitori. Insomma, lasciare il BACCAMBARUS nelle mani dei FANS; unico stratagemma per RESPONSABILIZZARE un utente che incomincia ad interessarsi di un artista, unico stratagemma che, secondo l’autore, avrebbe portato al recupero di una certa legalità anche negli affari che hanno ad oggetto enti caratterizzati da INFINITEZZA, al punto da poter sostenere che anche un ente infinito si può vendere e questo perché l’economia non è un fenomeno matematico, ma un fenomeno sociale; non si paga solo quando pagare è necessario [PREZZO], si paga anche quando pagare può essere facoltativo [OFFERTA].

Dario CARDILLO

BACCAMBARUSBACCAMBARUS
video of BACCAMBARUShas updated its video
BAD
leave commentsharesend to friendsend to fanclubif you like it send a smilesmile ( 0 )
post
BACCAMBARUSBACCAMBARUS
video of BACCAMBARUShas updated its video
BAD
leave commentsharesend to friendsend to fanclubif you like it send a smilesmile ( 0 )
post
BACCAMBARUSBACCAMBARUS
video of BACCAMBARUShas updated its video
BAD
leave commentsharesend to friendsend to fanclubif you like it send a smilesmile ( 0 )
post
BACCAMBARUSBACCAMBARUS
ROCKSTAR ;; .’ .[DRUM INN:::: [‘§ ‘)ROCKSTAR LEAD ::- . [SPECTRA FX (OVERDRIVE DELAY): ON] [COMPRESSOR GATE(MIX COMPRESSION): ON read more
BACCAMBARUS - ROCKSTAR | videoclip indie | RADIOSTARTV | music videos
Music Videos guarda e vota il video ROCKSTAR di BACCAMBARUS su RADIOSTARTV | videoclip musica indie[...]
leave commentsharesend to friendsend to fanclubif you like it send a smilesmile ( 0 )
post
BACCAMBARUSBACCAMBARUS
video of BACCAMBARUShas updated its video
BAD
leave commentsharesend to friendsend to fanclubif you like it send a smilesmile ( 0 )
post
BACCAMBARUSBACCAMBARUS
video of BACCAMBARUShas updated its video
BAD
leave commentsharesend to friendsend to fanclubif you like it send a smilesmile ( 0 )
post
upcoming events
no upcoming events
BACCAMBARUS